Loading...
Corsi di formazione per Operatore Olistico2018-11-06T12:47:46+00:00

Corsi per Operatori Olistici e altri Percorsi Formativi

Proponiamo diversi corsi di formazione professionale per Operatori Olistici o per chi desidera diventarlo, oltre che corsi di approfondimento e formazione per Professionisti di settore. Sono tutti percorsi che vanno ad integrare quello che facciamo in campo di formazione con l’Accademia EIDOS.

Tutti i corsi comprendono il materiale didattico e rilasciano un diploma di fine corso (oppure l’attestato di partecipazione in caso di frequentazione di singoli moduli).

Ogni percorso sarà certificato e rilascerà crediti formativi per la qualificazione a livello professionale.

Per maggiori informazioni tornate a visitare questa pagina  oppure contattateci all’indirizzo info@iosrls.com

Si tratta di un Percorso di Formazione all’Assistenza Biologica per Infermieri ed Operatori Socio Sanitari.

L’obiettivo di questo corso è quello di integrare le conoscenze dell’operatore con la comprensione dei legami tra la componente emotiva del paziente e la sua condizione fisica consentendo così una miglior capacità interpretativa e un miglioramento della professione.

Docenti: Giorgio Beltrammi

VAI AL CORSO

Lo sciamanesimo è la pratica spirituale più antica conosciuta dall’uomo. Nella forma tradizionale è un sistema di credenze e comportamenti presente all’interno di diversi tipi di culture. Lo sciamanesimo è diffuso in tutti i continenti, dall’America del Nord e del Sud, all’Africa con le sue forme animistiche, all’Australia con il Tempo del Sogno, fino alle forme spirituali delle isole polinesiane e in su nell’Asia. La parola sciamanesimo infatti deriva da ‘saman’ utilizzata nella cultura tunguso siberiana e sta ad indicare colui che conosce.

Docenti: Lorenzo la Rosa – Catia Massari

VAI AL CORSO

La riflessologia plantare è una tecnica mediante la quale si ristabilisce l’equilibrio energetico del corpo, servendosi di un particolare tipo di massaggio che, attraverso la stimolazione e compressione di specifici punti di riflesso sui piedi, relazionati energicamente con organi e apparati, consente di esercitare un’azione preventiva e d’intervento su eventuali squilibri dell’organismo.

L’esordio della riflessologia plantare viene fatto risalire alle antiche civiltà, soprattutto orientali. Tuttavia, documenti di vario tipo ci indicano che questa tecnica venisse praticata anche dalle civiltà precolombiane e dai pellerossa. La rappresentazione di un feto nel piede è presente in un graffito di 6.000 anni fa scoperto in Valcamonica.

In tempi più recenti, la riflessologia plantare sopravvive, e si sviluppa, grazie a Ivan P. Pavlov. All’inizio del Novecento, per merito di un otorinolaringoiatra statunitense, William Fitzgerald, si cominciano a codificare alcuni concetti in tema di riflessologia plantare. A sviluppare poi i concetti del maestro è soprattutto la fisioterapista Eunice Ingham, oggi considerata la vera fondatrice della moderna riflessoterapia, basata sullo sfruttamento di una mappa dettagliata delle zone riflesse localizzabili sul piede umano.

Docente: Elisabetta Biagi

VAI AL CORSO

Corso strutturato in quattro anni per imparare le tecniche della Riflessologia Plantare ed acquisire le competenze relative alla sua applicazione nei trattamenti sia in fase acuta che in fase cronica delle patologie che coinvolgono più di una loggia energetica.

Docente: Marialuisa Bruschi

VAI AL CORSO

L’Allineamento Divino non è paragonabile alle tecniche del classico lavoro energetico né ai metodi manuali della chiropratica o della tecnica cranio-sacrale. Si tratta di una forma superiore di guarigione spirituale, un modo rivoluzionario di ritrovare la salute che non si era mai manifestato sotto questa forma al mondo. Una forma di guarigione della colonna vertebrale che non si ottiene attraverso sforzi fisici, tecniche o interventi.

Il riallineamento spirituale della colonna vertebrale può risolvere le cause dei conflitti psico-spirituali che si manifestano visibilmente nel corpo come anomalie fisiche dell’uomo (curvature e torsioni) nel giro di pochi secondi SENZA ALCUN CONTATTO FISICO. Il bacino si raddrizza, la lunghezza delle gambe viene armonizzata, spalle e scapole si adattano all’energia del “nuovo Ordine” in modo che l’intera colonna vertebrale possa raddrizzarsi. A seconda del grado di coinvolgimento anche le scoliosi più gravi, croniche, posso ridursi gradualmente.

Questa guarigione spirituale, visibile e dimostrabile, SI ATTUA IN UN UNICO INCONTRO. L’instaurazione dell’Ordine Divino non è una tecnica né un metodo eseguito dall’uomo; essa deriva unicamente dalla forza dello Spirito superiore intelligente; aiuta anche nel caso di sofferenza emotiva, crisi esistenziali e problemi relazionali. Riallineare il corpo significa sciogliere l’insieme delle cause di tutti i blocchi energetici sul livello dello Spirito, dell’anima e quindi del corpo.

E’ necessario ricondurre lo Spirito umano nell’Ordine Divino; questa è la condizione indispensabile  affinché si stabilizzi un ordine perfetto nel corpo e la Forza Vitale possa scorrere armoniosamente per consentirci il benessere completo.

Docente: Lothar Guntert, Naturopata

VAI AL CORSO

Progetto formativo di crescita spirituale nella medianità e nella guarigione attraverso la volontaria consapevolezza dell’individuo che nega il sistema di pensiero dell’ego per unirsi ed entrare in “comunione” con il sistema di pensiero dello Spirito.

Sviluppo e manifestazione dei talenti personali attraverso la medianità psichica e mentale, ed i principali aspetti della guarigione Spirituale, consapevoli del costante supporto amorevole delle guide e del Mondo Spirituale. Approfondimenti con discussione di tematiche su cui poggerà l’intera struttura di crescita interiore/spirituale.

Ogni incontro prevede le esercitazioni pratiche di medianità/guarigione e la discussione metafisica-spirituale.

Docente: Luigi Zumpano, Medium

VAI AL CORSO

Lo Shiatsu è una disciplina che abbraccia grandi culture del passato da quella nipponica a quella cinese. Il background formativo è davvero molto ampio: anatomia, fisiologia, tecniche di respirazione, mappe dei meridiani, punti energetici, postura, manualità, ascolto.

Lo Shiatsu non è un semplice massaggio, è considerato una terapia e come tale esistono varie tecniche. A differenza della cultura occidentale in cui il nostro approccio alle differenze è di alternanza, di “alternatività”, nelle culture orientali regna il sincretismo, l’elaborazione e l’evoluzione: anche le diverse tecniche di Shiatsu sono fasi, momenti di evoluzione, assorbiti e integrati, così come i suoi stili.

Docente: Manola Balestreri

VAI AL CORSO

Oggi abbiamo preso coscienza che il ruolo dell’arte, nel nostro caso in pittura, supera la barriera della visione temporale estetica per elevarsi ad una dimensione più impercettibile ed eterea cioè Estatica. Oggi l’Arte ci invita a dialogare con il nostro inconscio e con quello collettivo. E’ solo tramite questo dialogo, non parlato, che riusciremo ad alleviare le nostre paure, e di conseguenza, abbattere i muri del pregiudizio in senso generale.

Un viaggio attraverso i colori che porterà a far comunicare la nostra parte conscia e quella inconscia. Attraverso la filosofia e l’arte di Kandinsky e Itten il docente ripercorre quelle che sono state le teorie fondamentali del colore, dandone una moderna interpretazione.

Con l’aiuto delle carte dell’inconscio e gli atelier della scuola, la persona avrà la possibilità di comprendere meglio il proprio IO-IN e le proiezioni del proprio futuro attraverso test e creazioni mirati alla risoluzione dei blocchi che impediscono il raggiungimento dei propri desideri.

Docente: Giuseppe Quartieri

VAI AI CORSI

Questo corso rappresenta un percorso esperienziale per imparare le nozioni fondamentali di aromaterapia volte all’uso corretto e sicuro di questi particolari fitoterapici in relazione anche con altre medicine omeopatiche e quelle allopatiche.

Verranno approfonditi argomenti diversi aspetti dell’Aromaterapia e degli oli essenziali seguendo uno schema che tratterà aspetti fisici e olistici, affiancato da un percorso esperienziale di gruppo e casi clinici da analizzare. Alla fine delle 8 lezioni si avrà un corretto e approfondito quadro dei reali utilizzi di queste sostanze che la natura ci regala.

Docenti: Dott.ssa Annamaria Ghidetti – Prof.ssa Maria Cristina Ghidetti – Ariel Girola

VAI AL CORSO

Esistono gli angeli? E come facciamo a sapere se sono al nostro fianco o se ci aiutano nelle nostre faccende quotidiane? C’è chi giura di sì, che non solo gli angeli esistono, e di averli visti con i propri occhi, ma ha avuto anche segni tangibili dagli esseri celesti. Per esempio, in situazioni di pericolo potremmo aver sentito la presenza di qualcuno che ci ha aiutato a uscire da quella brutta situazione, oppure una sensazione di grande gioia e beneficio senza un motivo apparente. In entrambi i casi si tratta di segni della presenza dei nostri angeli.

Alcuni potrebbero pensare che ricevere attenzioni dagli angeli possa essere privilegio di pochi fortunati, ma non è così. Isabelle von Fallois che, in seguito a una brutta malattia che l’ha portata sull’orlo della morte, ha cominciato a ricevere visite e messaggi dagli angeli afferma che non c’è niente di più “normale” che entrare in contatto con gli angeli, i quali:

“Sono messaggeri del creatore, il cui compito consiste nell’accompagnare e nell’aiutare le persone nel corso della loro vita. Gli angeli custodi sono accanto a una persona dal primo all’ultimo giorno di vita; gli arcangeli sono a disposizione di tutte le persone, indipendentemente dall’esperienza spirituale, religiosa o non religiosa di ciascuno”.

Gli angeli sono quindi ben contenti di aiutarci quando ne abbiamo bisogno: il modo più semplice è chiedere il loro aiuto tramite le preghiere, ma non è l’unico. A volte, se siamo confusi e abbiamo perso la via del nostro cammino evolutivo di esseri umani, possono decidere di intervenire senza che glielo chiediamo, perché il loro scopo è quello di far sì che possiamo realizzare i sogni dell’anima, quelli per cui ci siamo incarnati nella vita presente. Desiderando esserci di aiuto, vengono in nostro aiuto in tutte le questioni della nostra vita.

Docente: Dott. Iacopo Paolucci

VAI AL CORSO

La  Numerologia è lo studio dei numeri collegati all’interiorità e personalità individuali, e permette una chiave di accesso alla conoscenza profonda di se stessi e degli altri.

Questa dottrina un tempo era considerata sacra e tenuta segreta, infatti prima di accedere agli insegnamenti, gli aspiranti allievi di Pitagora dovevano dare dimostrazione del loro carattere, superando alcune prove come quelle della pazienza e dell’umiltà: per i primi tre anni di scuola non venivano presi in considerazione e non potevano entrare nella tenda dove Pitagora insegnava, e quindi vederlo, ma solo ascoltarlo da fuori. Per i successivi cinque anni gli allievi dovevano dare prova di temperanza, cioè di autocontrollo, rispettando il silenzio, controllare la parola è, infatti, molto difficile. Solo in seguito potevano finalmente accedere da vicino agli insegnamenti di Pitagora all’interno della tenda. Il sapiente genio, come è stato definito, adottava queste regole perché desiderava trasmettere un’educazione giovevole al genere umano.

Docente: Rita Maria Faccia, Numerologa e scrittrice

VAI AL CORSO

Un Per-Corso per imparare a conoscere le basi teorico-pratiche per orientarsi nell’universo dei Tarocchi, comprenderne la struttura ed il significato e utilizzarli per portare avanti un lavoro di introspezione pratica e spirituale del proprio inconscio e dei meccanismi limitanti che impediscono la loro piena realizzazione come Anime.

Il corso è composto da una serie di insegnamenti teorici alternati a pratiche olistiche ed esperienziali.

Docente: Giampiero Ignaccolo

VAI AL CORSO

Sentire ed ascoltare sono due funzioni completamente diverse. Sentire è un atto passivo, qualche cosa di puramente fisiologicoAscoltare, invece, implica un impegno, uno sforzarsi a tendere l’orecchio e prestare attenzione. Possiamo avere un ottimo udito ma una pessima capacità di stare in ascolto: capacità che va quindi allenata.

Per fare questo ci viene in aiuto l’audiopsicofonologia, scienza che vede l’utilizzo di musica classica appositamente impostata in un software chiamato Orecchio Elettronico. Lo scopo è quello di rieducare l’orecchio che, attraverso la stimolazione sonora e il percorso Focus sull’ascolto, sarà in grado di inviare le informazioni giuste al sistema nervoso per lavorare su concentrazioneattenzionememoria e apprendimento. Rappresenta davvero un ottimo canale per stimolare il cervello attraverso la creazione di nuove sinapsi e il lavoro sulle connessioni cerebrali. Ascoltare bene significa riuscire a prestare attenzione, a migliorare quindi una performance, spostando il focus su ciò che ci interessa!

Docente: Lucia di Camillo, Audiopsicofonologa e linguista

VAI AL CORSO

La “Mito-Terapia”, unendo fruttuosamente Mitologia, Filosofia, Psicologia e Ipnosi, rappresenta una disciplina originale e innovativa che, a partire dall’approfondita conoscenza degli antichi miti greci, ci permette di sondare l’animo umano in maniera approfondita e divertente.

A partire dal riconoscimento di quelle parti interiori ed essenziali di noi, rappresentabili plasticamente ed emblematicamente da Dei, Dee ed Eroi, possiamo incominciare ad assumere consapevolezza del nostro vasto e affascinante “Pantheon Interiore”. In seguito, attraverso tutta una serie di efficaci “giochi cognitivi, immaginativi e sensoriali” potremo conciliare eventuali parti in conflitto, per giungere infine ad una Sana e Armoniosa Integrazione tra le suddette parti per un rinnovato benessere psico-fisico.

In conclusione la “Mito-Terapia” rappresenta uno dei linguaggi simbolici  e archetipici più potenti per realizzare i celebri detti di antica memoria “Conosci te Stesso” e “Diventa Ciò che Sei”.

Docente: Loris Falconi

VAI AL CORSO

Percorso dedicato a chi opera nel settore della ristorazione, dai piccoli bar a chi gestisce uno stabilimento balneare, dalla pizzeria al bistrò, dal ristorante alla trattoria, dall’osteria alla vineria.

La cucina vegana prevede il consumo di alimenti provenienti da coltivazioni di origine biologica, più ricchi di vitamine e minerali, e la sostituzione di alcuni prodotti con altri più salutari, come l’aceto di mele al posto dell’aceto di vino. Da questo punto di vista, è escluso il consumo di alcolici, tabacco, tè, caffè e zucchero raffinato a favore di caffè di cereali, orzo e zucchero di canna o dolcificanti naturali come lo sciroppo d’acero.

E’ consigliabile un uso quotidiano di alghe alimentari e una limitazione del sale o la sua totale sostituzione con altri prodotti, il consumo di semi di sesamo e girasole, di patate rosse al posto di quelle bianche e di una quantità elevata di frutta secca. Nella dieta vegana sono previsti moltissimi cereali, verdure e legumi, fonte di proteine simili a quelle animali, e di pane integrale e germogli. E’ inoltre preferibile consumare verdure crude o cotte secondo uno dei tanti metodi di cottura previsti dalla cucina vegana.

Nonostante la limitazione dal punto di vista alimentare, la cucina vegana è ottima per chi soffre di certe malattie o per chi sta seguendo una dieta ipocalorica, anche perché è possibile preparare molte ricette e dolci senza per questo rinunciare al gusto!

Docente: Carla Casali, Vegan Chef

VAI AL CORSO

La riflessologia facciale vietnamita, anche detta Dien Chan in Vietnam, Paese nel quale è nata, è una tecnica di stimolazione della zona del viso. Ancora non ampiamente conosciuta in Italia, è una disciplina che parte dal presupposto che sul nostro volto siano riflessi tutti i nostri organi, così come il nostro sistema scheletrico. Ogni parte del corpo riflette l’insieme dell’organismo, ad ogni organo corrisponde un punto riflesso in una specifica parte del viso. Su questo principio si basa la medicina orientale, in un’ottica quindi di visione olistica dell’essere umano.

La guarigione vera non può essere che olistica, cioè della persona nella sua totalità. Impariamo fin da ora a prenderci cura del nostro corpo nel suo insieme, e non consideriamone soltanto le parti indebolite: i buoni risultati non si faranno attendere!
(tratto dal volume Dien’ Chan’)

Docente: Cinzia Balestreri, Operatrice Olistica

Corso da definire

Per cristalloterapia s’intende una disciplina olistica focalizzata sull’utilizzo di cristalli, pietre e minerali di varie forme e colori al fine di raggiungere e mantenere uno stato di benessere psico-fisico stimolando le risorse energetiche naturali di un individuo. La cristalloterapia si fonda sul presupposto secondo cui ogni corpo possiede un peculiare campo energetico, il quale interagisce con gli eventi esterni.

Le proprietà di pietre e cristalli e la loro efficacia furono scoperte migliaia di anni fa. In molte delle più antiche civiltà, Egizia e Maya su tutte, questi cristalli venivano utilizzati durante le cerimonie, per divinare il futuro, come portafortuna e per la cura di specifici disturbi.

Il concetto base della cristalloterapia è quello secondo cui l’uomo è in grado di assorbire e trasformare le energie attraverso i Chakra, porte di accesso del flusso energetico vitale del nostro corpo. Pur non avendo nessun riscontro scientifico, i principi terapeutici della cristalloterapia, condivisi anche da Yoga, Agopuntura e Ayurveda, non sono in contraddizione con l’attuale ricerca scientifica.

Docente: da definire

Corso da definire

Meditazione è una parola che arriva dal latino meditatio, ovvero “riflessione”; si tratta di una pratica di concentrazione della mente su uno o più oggetti, immagini, pensieri, o anche su nulla, a scopo religioso, spirituale, filosofico.

La meditazione è in sostanza un metodo per conoscersi a fondo e lavorare con sé stessi che si pratica entrando in uno stato di profonda pace interiore che si verifica quando la mente è calma e silenziosa; le maggiori religioni del mondo, molte psicologie moderne occidentali e culture orientali o altre discipline umanistiche usano forme di meditazione e riflessione sulla vita interiore.

La meditazione può essere usata come una semplice tecnica di rilassamento o come un mezzo profondo per la crescita della consapevolezza e della spiritualità quindi come una forma di cura di sé. Le differenze fra le tecniche meditative esistenti e gli scopi del meditare sono davvero molte.

Docente: Dott. Matteo Marchesini

Corso da definire

Secondo Bach la malattia all’origine non è materiale, bensì il risultato di uno squilibrio tra le scelte compiute con la mente e i desideri del cuore, a un livello più sottile. Tale squilibrio, alla lunga inascoltato, genera un sintomo nel fisico del quale la persona è costretta a occuparsi in quanto le causa dolore. Seguendo invece il proprio intuito e istinto si compiono quelle scelte armoniche che permettono al corpo di rimanere in salute.

La scienza degli ultimi due millenni ha considerato la malattia come un agente materiale che può essere eliminato solo da mezzi materiali: questo è, naturalmente, completamente sbagliato. La malattia del corpo, come la conosciamo noi, è un risultato, un prodotto terminale, uno stadio finale di qualcosa di molto più profondo.
(Edward Bach, Essere se stessi, trad. it., Macroedizioni, 1995, p. 15)

Essi [i rimedi] curano, non attaccando la malattia, ma pervadendo il nostro corpo con le stupende vibrazioni della nostra natura più alta, alla cui presenza la malattia si scioglie come la neve alla luce del sole.
(Edward Bach, ivi, p. 22)

Docente: Dott.  Sergio Laricchia, responsabile della linea fiori di Bach flowers Guna, esperto in Discipline Olistiche per la Salute e ricercatore nella sfera della Spiritualità e della Natura Umana

Corso da definire

Contattaci per maggiori informazioni:

INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI



NB: la mancata accettazione impedirà la prosecuzione del processo di richiesta.

I campi con asterisco (*) sono obbligatori